Diario di bordo giorno 4

Navigazione su Nave Palinuro 20-25 luglio 2017

Squadriglia Falchi San Vincenzo 1 e Squadriglia Leoni Rovigo 2

Abbiamo spento il motore per la prima volta dalla partenza. La navigazione con le vele è lenta, ma possiamo gustare appieno il silenzio che ci circonda in mare aperto.

Dopo la sveglia, una volta arrivati sul ponte ci siamo accorti di essere immersi nella nebbia e circondati da una calma piatta. La nave solcava il mare immobile, che sembrava un velo di seta, senza neppure un’increspatura.
All’improvviso però il vento ha iniziato a spingere la Palinuro e ci ha obbligato ad effettuare alcune manovre.

Oggi è domenica ed i nostri locali, dove solitamente mangiamo e dormiamo sulle amache, sono stati da noi trasformati e sono diventati il luogo della celebrazione della S. Messa alla quale hanno anche partecipato alcuni membri dell’equipaggio della nave.

C’è stato poi il tempo per dedicarsi ai consueti servizi in plancia comando: guardia al timone, carteggio e vedetta.
Timonare la Palinuro è un’esperienza unica, governare una nave di queste dimensioni ti “gasa un sacco”; sapere di muovere tonnellate di stazza semplicemente spostando la ruota del timone.
Ma ciò che veramente emoziona è sapere di avere una rotta da seguire e mantenerla senza indugiare, con l’aiuto della bussola.
Il carteggio ti deve piacere, all’apparenza può sembrare noioso, ma appena prendi dimestichezza con i calcoli, faresti il punto nave ogni cinque minuti e con esso vorresti ricalcolare il valore della velocità del vento assoluto.

Dopo pranzo, pomeriggio dedicato al laboratorio sulla biologia marina, in particolare modo sui cetacei, alcuni dei quali abbiamo avuto la fortuna di incontrare durante questa navigazione.

Le ultime manovre prima della cena sono state la chiusura di alcune vele: la freccia di mezzana, lo strallo di gabbia ed il gran fiocco.

La serata è stata animata dai canti scout interpretati a squarciagola da un coro misto formatosi spontaneamente in plancia-comando dalle nostre squadriglie e dai membri dell’equipaggio del Palinuro.

I racconti mitologici sulle costellazioni, ci hanno poi accompagnato alle nostre amache.

 

Nessun commento a "Diario di bordo giorno 4"

    Rispondi

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    I commenti sono moderati.
    La moderazione potrà avvenire in orario di ufficio dal lunedì al venerdì.
    La moderazione non è immediata.
    I tuoi dati personali, che hai fornito spontaneamente, verranno utilizzati solo ed esclusivamente per la pubblicazione del tuo commento.